loading...

“Nessun bimbo dovrebbe soffrire così. Ecco il vero volto del cancro”

5
Condivisioni Totali

Il padre di Jessica ha scritto su Facebook un lungo post per spiegare cosa lui e sua moglie, ma anche tutti gli altri genitori che hanno i figli malati di cancro devono sopportare.

 

Jessica è una bimba di quattro anni e le resta da vivere ancora solo qualche giorno. La piccola ha un Neuroblastoma che le sta consumando. I suoi genitori stanno cercando di farle vivere gli ultimi istanti della sua breve vita nel miglior modo possibile, ma anche per loro è dura vedere tutta questa sofferenza raggruppata in un piccolo corpicino.

Sono un fotografo e non mi sono mai trovato in una situazione del genere. Non ho mai avuto difficoltà a fotografare una bimba. Lei, però, non è una bimba qualunque: è mia figlia e sta morendo a causa di un cancro. Il cancro infantile è terribile, prima che mia figlia contrasse non ne sapevo niente. E’ devastante, ti toglie le forze anche se sei un mucchietto di ossa. Non ti guarda in faccia, se ti deve portare via lo fa” – inizia così il lungo post che il padre di Jessica ha scritto su Facebook.

Ma tra le varie righe scritte, alcune hanno colpito l’attenzione degli utenti social: “Voi vede questa foto per la prima volta. Noi genitori di questi bimbi siamo abituati. Ogni giorno ci si ripresenta questa immagine per più volte. Vediamo i nostri figli contorcersi dal dolore e noi non possiamo fare nulla. In questa foto Jessica sta piangendo da dolore. Una lacrima le riga il volto e le vene stanno per scoppiarle dal corpo. Vi chiedo scusa se con queste immagini posso offendervi, non è mia intenzione. Quello che vi chiedo è di aiutare la ricerca scientifica. Donate – se potete – qualcosa. Tantissimi bambini hanno il cancro infantile, ma di cure ce ne sono ancora troppo poche. E quelle che già esistono costano moltissimo”.

La volontà del padre di Jessica è semplicemente quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla ricerca scientifica. La piccola tra qualche giorno si spegnerà, la nostra coscienza no.

5
Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti