loading...

Se riscontrate in voi questi sintomi non allarmatevi!!! Cause, sintomi, consigli e cura…

Quando ci sentiamo stanchi ci sembre impossibile affrontare anche le cose più semplici e, a volte, diventa difficile già alzarsi dal letto. Questo senso di spossatezza può essere transitorio o durare nel tempo, ciò comporta un calo di motivazione e energie. Secondo un recente sondaggio 7 italiani su 10 soffrono di stanchezza durante la giornata.Un sondaggio condotto dal National Hydration Council ha svelato sia cosa causa la stanchezza e l’affaticamento sia i rimedi per combatterle.

Nel 12% dei casi non si hanno le forze per affrontare una giornata appena iniziata a causa della disidratazione. Inoltre, anche l’insonnia, la mancanza di ferro nel sangue o il troppo caffè possono avere degli effetti negativi sul proprio umore e sulla propria prestanza.Tra le cause più comuni: poche ore di sonno, abitudini sbagliate, carenze alimentari e alcune patologie. Quando la stanchezza diventa una condizione normale parliamo di stanchezza cronica e, in questo caso la stanchezza rende quasi impossibile svolgere anche le normali attività giornaliere. Per essere definita cronica, però, la sensazione di stanchezza deve perdurare per almeno sei mesi. Vediamo quali sono le principali cause della stanchezza e i rimedi per curarla.

Stanchezza: sintomi e cause
I sintomi che si accompagnano alla stanchezza sono: battito cardiaco accelerato, disturbi del sonno, dolori muscolari, ulcera o crampi allo stomaco, diarrea, colite o disturbi della tiroide, sensazione di noia, bisogno di urinare spesso, iperattività, irritabilità, stato di confusione mentale e abbassamento delle difese immunitarie.

Vediamo ora perché ci sentiamo stanchi durante la giornata. Ecco le cause più comuni:

Fisiche

Problemi di peso: eccessiva magrezza o sovrappeso
Alcune malattie: diabete, cancro, infezioni, anemia, problemi alla tiroide.
Gravidanza e allattamento
Disturbi del sonno
Psicologiche

Ansia
Insonnia
Depressione
Stress
La stanchezza muscolare, invece, è di solito dovuta a eccessivo stress fisico: allenamento sportivo, oppure ipotiroidismo, stati influenzali, ed è connessa, spesso, a disidratazione e sudorazione che non permettono il normale apporto di sali minerali e sostanze nutritive ai muscoli.

Altre possibili cause di stanchezza
Non sempre la spossatezza è legata a problemi fisici o psicologici. Può capitare che ci siano motivi meno comuni, vediamo quali.

Perfezionismo: i perfezionisti sono tra le persone più stanche al mondo. Il loro atteggiamento preciso e coscienzioso influenza ogni momento della loro vita. Addirittura non riescono ad avere un sonno regolare poiché si preoccupano continuamente per ciò che fanno e del modo in cui appaiono agli occhi degli altri. E’ lo stress, l’ansia e l’insicurezza a farli sentire così fiacchi.

Bere troppo caffè: la caffeina è stimolante e, bevendo molto caffè, si avrà un effetto indesiderato. Le ghiandole surrenali infatti producono gli ormoni legati allo stress e allo stesso tempo verranno a mancare altri nutrienti. Se in un primo momento ci si sentirà eccitati, dopo poco si farà avanti la stanchezza e man mano che si continueranno a bere delle tazze di caffè, ci si sentirà sempre più affaticati.

Mangiare troppi carboidrati: sembrerebbe strano che i carboidrati, cioè gli alimenti che dovrebbero dare energia, riescano a far sentire di più anche la stanchezza. Pasta, pane e farina sono i principali nemici della propria forma fisica ed inoltre ci fanno sentire particolarmente affaticati. Rilasciano un quantitativo di energia in maniera estremamente rapida e con la stessa velocità quest’ultima sarà consumata, lasciandoci una sensazione di spossatezza.

Avere disturbi del sonno durante il ciclo: alcune donne in momenti particolari del loro ciclo mestruale presentano dei disturbi del sonno. Di solito questo avviene circa 11 giorni prima dell’arrivo delle mestruazioni a causa degli sbalzi ormonali tipici di questo periodo. In particolare si abbasserebbero i livelli di melatonina, l’ormone del sonno.

Mangiare poche proteine: molte persone sentono di non avere abbastanza energia soprattutto un paio d’ore dopo pranzo e cena perché non mangiano abbastanza proteine. Queste ultime, quando assunte in modo stabile, rilasciano energia lentamente e di conseguenza permetto di non sentirsi stanchi nel corso di tutta la giornata. Carne, pesce, formaggi, tofu, fagioli, lenticchie, yogurt e noci sono ottimi alimenti per non provare alcun tipo di spossatezza.

Rimedi contro la stanchezza
Bisogna contrastare questo disturbo in maniera globale, scegliendo la giusta alimentazione e i rimedi naturali più efficaci per contrastarla.

Alimentazione
Anche la giusta alimentazione può aiutarci a sentirci meno stanchi. Gli alimenti giusti devono avere un alto potere nutrizionale: cereali integrali, legumi, pesce, olio extravergine di oliva, verdura e frutta di stagione oltre ad alimenti ricchi di magnesio come: piselli e tutte le verdure verdi, mandorle e cacao. Da evitare cibi confezionati, quelli ricchi di zuccheri.

Rimedi naturali
Infuso di luppolo: il luppolo ha proprietà antispasmodiche, utile in caso di insonnia e agitazione dovute ad affaticamento e stanchezza. L’ideale è preparare la tisana le sera con l’aggiunta di un po’ di miele.

Tisana: ideali quelle a base di ortica, gramigna e tarassaco, molto efficaci contro la stanchezza. Potete bere dalle due o tre tazze di tisana al giorno.

Olio essenziale di patchouli: svolge un’azione antistress, allevia l’ansia e favorisce la concentrazione. Sarà sufficiente bagnarvi i polsi con alcune gocce di olio essenziale di patchouli o metterne qualche goccia nell’umidificatore per i termosifoni.

Cioccolata fondente: la cioccolata fondente, quella con almeno il 70% di cacao, è uno stimolante naturale, ricca di antiossidanti. Migliora l’umore e riesce a dare la carica giusta per affrontare la giornata.

Tè allo zenzero: al mattino, al posto del caffè, bisognerebbe bere il tè allo zenzero per caricarsi. Ha immense proprietà stimolanti e riesce a combattere la stanchezza.

Tra i trattamenti fitoterapici le piante consigliate contro la stanchezza sono: ginseng e rhodiola, il primo dona energia e vitalità, la rhodiola combatte l’affaticamento e i disturbi del sonno.

Stanchezza: consigli per ricaricarsi velocemente
Oltre ai rimedi contro la stanchezza, ci sono delle abitudini che possono aiutarci a sentirci meno stanchi.

Concedetevi una pausa: che sia una pausa di 10 minuti al lavoro, oppure un week end, staccate la spina da ciò che fate di solito, evitate smartphone e pc e regalatevi del tempo per voi.

Mantenete la concentrazione: non disperdete l’attenzione in troppe attività ma suddividete il lavoro in tappe concedendovi un piccolo premio alla fine. L’importante è però non muoversi fino a quando non si è portato a termine il compito.

Respirazione: la respirazione è essenziale per aumentare i livelli di ossigeno all’interno del corpo ed eliminare ogni forma di ansia o stress. Respirare profondamente calma e rilassa il corpo. Sarà ancora più efficace se verrà accompagnata da un movimento della parte superiore della schiena, della gabbia toracica e del diaframma. E’ come se fosse una mini-meditazione.

Cambiate attività: quando svolgete un lavoro impegnativo, nel momento in cui vi sentite troppo stanche, dedicatevi per un po’ ad un’altra attività, ciò vi permetterà di sentirvi più svegli e con più voglia di fare.

Delegate: quando vi sentite stanchi, chiedete aiuto e delegate così da rendere partecipi anche gli altri della vostra stanchezza, soprattutto se parliamo di familiari.

Fate attività: anche dedicare alcuni minuti allo stretching può aiutarci a sentirci meno stanchi. Svolgere regolarmente un’attività fisica, inoltre, vi aiuterà ad aumentare la resistenza fisica grazie alla produzione di endorfine che doneranno nuova energia.

Concedetevi il giusto riposo: dormite almeno 7 ore a notte e per riposare bene potete concedervi dei rituali come una doccia o un bagno caldo, una tisana e qualche goccia di olio essenziale di lavanda sul cuscino.

Illuminare la stanza: la prima cosa da fare al risveglio per non provare più stanchezza e spossatezza è aprire la finestra o accendere la luce. Vedere una stanza illuminata riesce infatti a svegliare il cervello.

Lascia il tuo commento:

commenti