loading...
loading...

Monte Roraima “400 milioni di anni fa” Biologi e Ricercatori increduli dalle scoperte.

61
Condivisioni Totali

Il monte Roraima è il più famoso dei tepui: l’altopiano venezuelano si innalza a più di 2700 metri d’altezza, e la sua cima è circondata dalle nubi. Tradizionalmente nella cultura natia venezuelana sono considerati luoghi magici, quasi impossibili da raggiungere per gli uomini. I tepui più antichi si sono formati circa 400 milioni di anni fa, e per lungo tempo le uniche popolazioni che sapevano come scalarli erano i pemon, un antico popolo sudamericano. La conformazione di questi monti è unica e gli esploratori di tutto il mondo ne sono sempre stati affascinati. Soprattutto dal monte Roraima.E questo perché la peculiare posizione di questo altopiano fa sì che la sua cima accolga una fauna e una flora difficili da reperire altrove: un luogo quasi isolato dal tempo e dal resto del mondo. Tanto che nel libro “Il mondo perduto”, Conan Doyle sosteneva che i primi esploratori che avevano raggiunto la cima del monte si erano trovati di fronte dei dinosauri. Ovviamente era solo una leggenda, ma l’esploratore Uwe George nel 1989 osservò che sulla cima del Roraima erano state rinvenute piante che crescevano soltanto in questa parte del mondo, perché probabilmente altrove si erano estinte da tempo. Ancora oggi la superficie dei tepui non è stata totalmente esplorata, e per i biologi le vette di questi altopiani rappresentano una fonte di conoscenza incredibile.Non solo perché si possono trovare specie non osservabili altrove, ma perché lo sviluppo delle varie forme di vita si è come cristallizzato nel tempo, e questo rende possibile ripercorrere a ritroso l’evoluzione di varie specie vegetali e animali—come le rane nere, o una particolare tipologia di tarantole.Nonostante lo sviluppo teologico, la cima del monte Roraima è ancora oggi estremamente difficile da raggiungere per gli esploratori. E non a causa dei ripidi sentieri che si devono percorrere, ma anche per le forti piogge che colpiscono spesso la zona in cui si trovano.

61
Condivisioni Totali


Lascia il tuo commento:

commenti