loading...
loading...

ICTUS: Hai tempo 60 minuti per salvarti la vita. Il video ti aiuterà a capire. Guardate…

87
Condivisioni Totali

Al giorno d’oggi, l’ictus è una malattia molto diffusa. Sono tantissime le persone che purtroppo, a causa di un improvviso ictus perdono la vita. Proprio per questo, dovremmo fare il modo di scongiurare la malattia o comunque imparare a fronteggiarla al meglio. È una malattia che ha pochi sintomi. Primo fra tutti, il deficit focale del linguaggio, della vista, della sensibilità e del movimento. In pratica, il cervello non riceve sufficiente ossigeno, per via di un’occlusione di un vaso. In questo caso si parla di infarto cerebrale. L’ictus può anche insorgere per una rottura di un vaso, in quest’altro caso si parla di emorragia intracerebrale. C’è però un’altra forma ancora, l’aneurisma cerebrale.Ci sono alla base di questa malattia, dei fattori di rischio da non prendere mai sottogamba. L’ictus si può prevenire e combattere, se anticipato. Quando avvertite i primi sintomi, è bene andare immediatamente all’ospedale, è importantissimo arrivare entro i primi 60 minuti. I farmaci risultano efficaci solo se somministrati entro le 4 ore, mentre 6 sono le ore importanti per il trattamento dei vasi più grandi con la trombectomia meccanica per rimuovere l’ostruzione e ripristinare il corretto afflusso di sangue e ossigeno. Anche solo un minuto in più può fare la differenza.

Ma quali sono i fattori di rischio di questa malattia?

Essere di sesso maschile – Avere parenti che hanno avuto questa malattia – Essere in età avanzata-Fumare – Essere ipertesi – Soffrire di dislipidemia – Avere il diabete – Mangiare troppo salato.

È vero che è una malattia che ha pochi sintomi, ma ci sono dei campanelli d’allarme che non andrebbero mai sottovalutati. Saranno proprio questi, se colti bene, a salvarci la vita. Ecco a quali sintomi fare attenzione
– Debolezza e immobilità di una metà del volto – Immobilità di uno degli arti – Metà del corpo interessata da formicolii – Incapacità di esprimersi o capire chi sta parlando – Oscuramento o perdita della vista di un occhio – Sensazione di vertigine – Sbandamento – Forte mal di testa. Tutti questi segnali, devono immediatamente farvi precipitare al pronto soccorso, senza esitazione. Se volete più informazioni vi invitiamo a vedere il seguente video:

87
Condivisioni Totali


Lascia il tuo commento:

commenti